Magazine di koodit

Articoli e risorse gratuite per scoprire come vendere e migliorare la vendita
dei tuoi serivizi e prodotti online

HomeE-commerce solutionVendere online: quale piattaforma scegliere tra le tre più popolari?

Vendere online: quale piattaforma scegliere tra le tre più popolari?

5 Novembre 2020 di Francesco Leonardis

Lettura di 4 minutiE-commerce solution

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai deciso di sfruttare le grandi opportunità della vendita online e aprire un ecommerce per il tuo business.

Una delle prime decisioni che devi prendere entrando nel mondo ecommerce riguarda la piattaforma da scegliere per il tuo negozio online.

Le possibilità sono diverse e ognuna comporta vantaggi e svantaggi; è facile sentirsi disorientati e aver paura di sbagliare. Ma niente paura: in questo articolo compareremo tre delle piattaforme più popolari, per guidarti nella tua decisione.


  1. Shopify

  2. WooCommerce

  3. Prestashop



1. Shopify: completezza e flessibilità


La prima piattaforma è Shopify, una delle principali in Italia in termini di share.

Creare un ecommerce con Shopify è rapido e semplice, grazie anche a un’ampia selezione di templates personalizzabili per adattarli al tuo design; è la soluzione adatta sia per chi parte da zero sia per chi vuole portare le proprie vendite online al livello successivo.

Shopify offre una soluzione di tipo host, per cui non dovrai preoccuparti di acquistare un dominio o installare software: l’idea di fondo è quella di fornire tutto ciò che può essere necessario per creare e gestire un ecommerce.



Pro:


  • Il piano Lite è uno dei più economici in assoluto;

  • Shopify è una delle piattaforme e-commerce più veloci;

  • La gestione dei dati sensibili e l’elaborazione dei pagamenti sono fra le più sicure esistenti;

  • Offre un’ampia selezione di temi e templates, oltre alla possibilità di personalizzarli;

  • Permette di vendere tramite strategia di dropshipping;

  • Offre in assoluto la miglior assistenza clienti, disponibile in molte lingue tra cui l’italiano, oltre a un servizio attivo 24/7 in inglese;

  • È una delle opzioni più complete sul mercato, in quanto offre una grande varietà di componenti aggiuntivi disponibili per la piattaforma per espandere il set di funzionalità.


Contro:


  • A seconda del piano selezionato, ci possono essere commissioni sulle vendite e costi mensili. Questa problematica è risolvibile scegliendo il sistema di pagamento predefinito, Shopify Payments;

  • Per via delle sue numerosissime funzionalità, Shopify è meno immediata di altre piattaforme. Per personalizzare temi e impostazioni, è consigliato rivolgersi a un esperto;

  • Le ricerche dei prodotti Shopify non sono ottimizzate lato SEO.


Vuoi scoprire come aprire un ecommerce con Shopify spendendo poco?



2. WooCommerce: il plugin di WordPress


WooCommerce è un plugin gratuito di WordPress che aggiunge una serie di funzionalità pensate per il commercio digitale. Permette di creare pagine prodotto, gestire l’inventario e calcolare le tasse. La versione gratuita di WooCommerce può inoltre essere arricchita con numerose estensioni a pagamento.



Pro:


  • Il software di base di WooCommerce è open source e gratuito;

  • Il plugin è semplice da configurare e offre un’ampia selezione di temi per costruire la tua vetrina. Questi possono provenire direttamente da WooThemes o da sviluppatori indipendenti;

  • Il software viene aggiornato frequentemente.


Contro:


  • Nonostante il plugin di base sia gratuito, WooCommerce finisce per essere piuttosto costoso a causa di plugin aggiuntivi, temi e hosting;

  • Numerose impostazioni fondamentali di backend sono manuali, con il rischio di rallentamenti ed errori. Sono manuali anche hosting, sicurezza e manutenzione dei backup;

  • Non tutti i temi di WooCommerce sono codificati bene e/o robusti: quando scegli un theme devi assicurarti che lo sviluppatore sia affidabile e che abbia scritto un buon codice, in modo da evitare problemi in futuro;

  • Gli aggiornamenti del software possono essere molto impegnativi e richiedere l’assistenza di uno sviluppatore;

  • Il forum di supporto e contatti su WordPress.org non è ben curato. Ci sono oltre 1.000 ticket inseriti nell’ultimo mese che non hanno ricevuto risposta dal team.


3. Prestashop: personalizzazione a basso costo


Prestashop è una piattaforma gratuita disponibile con licenza open source. È disponibile una vasta varietà di temi e più di 5.000 moduli per adattare le funzionalità del tuo store, sia gratis che a pagamento.

Prestashop è una tra le piattaforme e-commerce più usate grazie alla sua semplicità di utilizzo.



Pro:


  • PrestaShop è scaricabile e installabile gratuitamente; anche gli eventuali costi aggiuntivi sono generalmente minimi;

  • Ha un’interfaccia personalizzabile e user friendly;

  • Disponibile in 75 lingue diverse (italiano incluso) e in tutte le valute;

  • La collezione di temi di PrestaShop è probabilmente la più ampia: sono disponibili oltre 4,500 modelli diversi.


Contro:


  • PrestaShop necessita di un monitoraggio tecnico per garantire tutti gli aggiornamenti di sicurezza e di un professionista per la maggior parte delle modifiche;

  • Presenta delle limitazioni importanti in termini di strumenti di marketing. Ad esempio, non è possibile vendere prodotti in modo incrociato;

  • La scalabilità è limitata: è consigliato principalmente per piccoli business, mentre non è adatto a realtà medie e grandi.




Una soluzione diversa a seconda delle tue esigenze


In conclusione, non esiste una piattaforma migliore per ogni business, ma la scelta dovrà dipendere dalle caratteristiche della tua azienda, dal target di consumatori, dalle strategie di marketing che desideri mettere in atto e dai volumi di vendita.

Scegliere una piattaforma che ti permetta di avere un account e un’interfaccia in linea con il tuo business è fondamentale per avere più visibilità e convertire il traffico in profitto.



Perché abbiamo deciso di diventare Shopify partner?


Nella nostra esperienza, Shopify si è rivelata una delle migliori piattaforme per l’e-commerce e il dropshipping, e decisamente la migliore per chi vuole vendere sia online che in un negozio fisico.

Prezzi competitivi, funzionalità non presenti su altre piattaforme, facilità d’uso, ottima integrazione con numerose app e templates accattivanti ne fanno una scelta davvero ottimale.

Noi di Koodit abbiamo scelto di diventare Shopify partner proprio per offrire ai nostri clienti un servizio completo, flessibile e sicuro.

Siamo al tuo fianco per aiutarti a sviluppare il tuo e-commerce, per delineare una strategia di successo, gestire il negozio e analizzare performance e lead generation.

Vuoi scoprire come aprire un ecommerce con Shopify spendendo poco? Leggi il nostro articolo, oppure contattaci per cominciare subito!


Francesco Leonardis

Digital Specialist - Curioso e appassionato di tecnologia passa dall’alberghiero al mondo Digital, in un ambiente stimolante e innovativo. Gli piace passeggiare alla scoperta di luoghi nascosti e paesaggi belli da vivere e condividere.